C’era una volta … 

La biblioteca dei ragazzi di Rozzano, nasce alla fine degli anni ‘80 come una sezione della biblioteca principale dedicata alla fascia d’età  0 -14 anni,  nella grande sala nella vecchia sede del centro civico in piazza Foglia.

Nel 1999 la biblioteca comunale si traferisce nei suggestivi spazi del centro culturale Cascina Grande, un complesso agricolo ottocentesco, acquistato dal comune alla fine degli anni ’70. La biblioteca dei ragazzi viene collocata dentro il Mulino, un antico edificio destinato alla lavorazione del riso e del grano, che avrà poi una seconda vita quando nel 2005 viene ampliato attraverso la chiusura del portico.

 Biblioteca è una parola che deriva dal greco e significa “contenitore di libri”, ma nel nostro caso il mulino è soprattutto un contenitore di storie da leggere, guardare, giocare, navigare.

Un luogo dove poter passare il proprio tempo libero e incontrarsi con amici e amiche. Attraversando il mulino è possibile scoprire la storia di Rozzano attraverso l’ antica ruota a pale, immersa dalla primavera all’autunno nell’acqua del canale che verso le risaie, il vecchio essiccatoio che serviva per asciugare il riso, la tramoggia e tanti altri oggetti che ci ricordano il passato della nostra città.

 La biblioteca dei ragazzi è un luogo magico e speciale che raccoglie e presenta il passato (la civiltà agricola), il presente (l’attuale offerta culturale) e il futuro (il passaggio delle nuove generazioni).